11 Gennaio 2011
Lombardia – Diossina, etichettatura per difendere i consumatori. Oltre 2 miliardi di uova lombarde controllate e sicure

9089 Scattato il conto alla rovescia per la legge sull’etichettatura. Dal 12 gennaio prossimo – spiega la Coldiretti Lombardia – i consumatori avranno un’arma in più per difendersi dagli allarmi alimentari come quello che riguarda il timore sulla presenza di diossina nei prodotti lattiero caseari, nella carne di maiale e nelle uova in arrivo dalla Germania. E per quanto riguarda proprio le uova, la produzione lombarda sfiora i due miliardi e 300 milioni di pezzi (il 17 per cento del totale nazionale), con oltre 10 milioni di capi allevati in quasi 2.500 aziende.

“Nelle nostre realtà – afferma Nino Andena, Presidente della Coldiretti Lombardia – i controlli delle Asl sono costanti, sia sul mangime che sugli animali che sui luoghi di allevamento e rappresentano un’ulteriore garanzia di qualità e sicurezza che il prodotto italiano offre. Ma solo un’etichettatura trasparente – conclude Andena – permetterà agli agricoltori italiani di valorizzare i propri prodotti e ai consumatori di scegliere consapevolmente, cosa che in molti casi è loro impedito dalla confusione e dalla mancata indicazione sull’origine di alcuni alimenti, come il latte a lunga conservazione, i formaggi generici, i salami e i prosciutti che non rientrano nel circuito delle Dop”.

In Lombardia ogni anno si importano dalla Germania 12 milioni di quintali fra latte e formaggi pari al 30 per cento del totale italiano, che supera i 40 milioni di quintali. E poi nonostante i 5 milioni di suini allevati ogni anno in Lombardia continua il flusso di carni fresche e congelate di maiale dall’estero. Fra il 6 il 7 luglio dell’anno scorso, al confine con l’Austria, durante la protesta della Coldiretti, sono stati intercettate migliaia di prosciutti dalla Danimarca e dall’Olanda diretti nelle province di Lecco e di Milano, oltre a decine di cisterne con latte tedesco e austriaco destinate ad aziende di trasformazione nel Cremonese, nel Mantovano, nel Varesotto e nel Milanese. Nel Lodigiano è la logistica a fare da punto di raccolta e smistamento per latte e formaggi esteri.

(10/01/2011)

Fabio Bonaccorso comunicazione.lombardia@coldiretti.it 347/0599454

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Seminari informativi per agricoltori custodi di biodiversità

SEMINARI INFORMATIVI PER AGRICOLTORI CUSTODI DI BIODIVERSITA'

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi