14 Maggio 2010
Lombardia, Orti e piante, la passione cresce sui balconi. E per le serate in casa con gli amici arrivano i drink “aromatizzati a km zero”

“La terra è bassa” recita un antico proverbio contadino per spiegare che lavorare i campi costa sudore e fatica. Ma la terra può diventare anche “alta” ed essere un piacevole passatempo come dimostrano gli ultimi dati elaborati da Coldiretti sulla presenza sempre più diffusa nelle nostre città di terrazzi e balconi coltivati. Sono oltre un milione quelli in Lombardia, pari al 17,4 per cento italiano che arriva a quasi 6 milioni e mezzo di orti “volanti”.

Milano è la provincia lombarda che guida la classifica con oltre 470 mila postazioni, seguita da Brescia, Bergamo e Varese con 136 mila, 117 mila e 97 mila punti verdi sui palazzi, a pari merito si piazzano Como e Pavia (circa 64 mila), Mantova (44 mila), Cremona (40 mila), Lecco (36mila) e in coda Lodi (24 mila) e Sondrio (20 mila).

Chiaramente i dati sono influenzati dal livello di urbanizzazione e anche dalla disponibilità di verde nelle singole realtà. In quelle più piccole il territorio non cementificato è ancora una fetta importante e quindi risulta in parte meno pressante la ricerca  di un proprio angolo domestico di natura.

“Nei grandi centri invece l’orto sul balcone diventa non solo uno sfogo al grigio del cemento, ma anche un utile passatempo che distende i nervi e soprattutto può garantire piccoli ortaggi o erbe aromatiche a disposizione per i piatti da cucinare in famiglia o con gli amici” spiega Pina Alagia, responsabile lombarda delle imprenditrici agricole della Coldiretti, che domenica 16 maggio 2010, nell’ambito della Festa della famiglia a Limbiate, dalle 10.30 alle 11, nel parco dell’ex ospedale Antonini, in via Montegrappa 40, terrà un mini corso su come realizzare un piccolo orto “verticale”.

Verrà simulata la superficie di un balcone tipo di circa 3 metri quadrati da arredare con piccoli vasi nei quali mettere a dimora piante orticole, aromatiche e anche fiori. Saranno illustrare tutte le fasi di creazione e gestione del verde.

Secondo le rilevazioni di Coldiretti, la spesa media in Lombardia per 2 contenitori da 80 centimetri di lunghezza, con la giusta quantità di terra e 6 piantine orticole più diverse essenze aromatiche oscilla fra i 40 e i 50 euro, dove la maggior parte del costo è rappresentato proprio dai vasi che certamente non si buttano via a fine stagione, ma possono essere riutilizzati per più anni. Le singole piantine orticole possono costare fra i 25 e i 30 centesimi di euro per confezioni multiple. Se invece si vogliono mettere dei fiori, con 10 euro si acquista e si arreda un vaso di gerani o surfinie.

Il segreto del piccolo orto sul balcone, spiegano gli esperti di Coldiretti, sta nell’ottimizzare gli spazi all’interno degli stessi vasi, alternando piante più alte come pomodorini, peperoni e melanzane, con alla base composizioni di prezzemolo, basilico ed erbette. Nel caso lo spazio lo permetta l’ideale è attrezzare un lato del balcone con le orticole e l’altro con le aromatiche (come timo, salvia e menta).
Tre le regole base per una buona riuscita della coltivazione: sole e aria a volontà, terreno adatto e ricco di sostanze nutrienti, la giusta quantità di acqua. Chi ha spazio, tempo e voglia può anche farsi il compost con gli scarti umidi di casa, ricordando però che non va mai usato puro ma mischiato con altra terra e che quello stagionato almeno un anno è migliore.
L’appassionato tipo di agricoltura verticale domestica è donna, sui 40 anni, in genere anche con figli con una propensione alle coltivazioni naturali e una certa sensibilità ambientale.

Secondo le rilevazioni di Coldiretti fra gli operatori del settore sta emergendo però una nuova fascia di orticoltori da balcone, indirizzata verso le aromatiche estive. “Hanno fra i 22 e i 30 anni, alcuni sono studenti e giovani impiegati che tengono sul balcone ad esempio vasetti di menta perché è relativamente semplice da curare e serve a fare bella figura creando a casa i cocktail, alcolici ma anche dei semplici latte e menta, da offrire ad amici e amiche – spiega Fabiano Oldani, vivaista di Lodi – ho ragazzi che vengono a prendere da me le aromatiche proprio per questo. Fa tendenza. Sono divertiti dalla possibilità di preparare le bevande In diretta a casa, con la mentuccia appena raccolta sul balcone sotto i loro occhi e offrire così dei drink aromatizzati a km zero. Mi dicono che il successo sia assicurato”.

(14/05/2010)

Fabio Bonaccorso
comunicazione.lombardia@coldiretti.it
347/0599454

Interventi assistiti con gli animali

CORSI DI FORMAZIONE 2024 - 2025:  INTERVENTI ASSISTITI CON ANIMALI  

GIORNATA NAZIONALE DEL MADE IN ITALY

GIORNATA NAZIONALE DEL MADE IN ITALY - CAMPAGNA DI PROMOZIONE PROMOSSA DA COLDIRETTI, FILIERA ITALIA E CAMPAGNA AMICA

CORSO OPERATORE FATTORIA DIDATTICA – APRILE/MAGGIO (POSTI ESAURITI)

CORSO OPERATORE FATTORIA DIDATTICA - APRILE/MAGGIO 2024 (POSTI ESAURITI)

LA SICUREZZA IN AGRITURISMO: COME ORIENTARSI NEL LABIRINTO DELLA LEGISLAZIONE ITALIANA

CORSO "LA SICUREZZA IN AGRITURISMO: COME ORIENTARSI NELLA LEGISLAZIONE ITALIANA"

CORSO FORMAZIONE HACCP

FORMAZIONE, CORSO HACCP - MARZO 2024

Corso contabilità aziendale febbraio marzo 2024

3° EDIZIONE CORSO CONTABILITA' AZIENDALE - FEBBRAIO/MARZO 2024

Corso enoturismo febbraio 2024

CORSO ENOTURISMO - FEBBRAIO 2024

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi