22 Ottobre 2010
lombardia – Riso, calo delle rese e tenuta dei prezzi: il raccolto 2010 alla sfida della Borsa

 Calo delle rese e tenuta dei prezzi. E’ su questi due binari che – in base alle rilevazioni della Coldiretti Lombardia - si sta muovendo il riso lombardo. Da poco più di un’ora si è chiusa la seduta della Borsa di Mortara (piazza di riferimento nel cuore della Lomellina pavese) e le quotazioni del raccolto 2010, che parevano prigioniere di una tendenza ribassista, hanno invece invertito la rotta.

“In apertura di campagna i prezzi erano bruscamente scesi, ora si stanno riprendendo: addirittura con una leggera salita - spiega Carlo Bisagno, vice presidente Coldiretti di Pavia e risicoltore a Mortara - Carnaroli, Arborio e Vialone si sono posizionati tra i 45 e i 50 euro al quintale e i tondi, Balilla e Selenio, a 29 euro con un buon incremento. Resta al palo il thaibonnet che segna 24 euro al quintale”

Un andamento delle quotazioni – rileva la Coldiretti Lombardia – influenzato dal calo delle rese di circa il 20 per cento causato dagli sbalzi termici di fine agosto e da alcune grandinate in particolare nella provincia di Pavia, colonna lombarda e nazionale del quadrilatero del riso italiano insieme a Novara, Vercelli e Milano.

La Lombardia rappresenta quasi il 40 per cento del riso italiano con oltre 106 mila ettari coltivati fra Pavia, Milano e Lodi su un totale di 247 mila ettari. Il resto si trova per la maggior parte (oltre 122 mila ettari) in Piemonte nelle aree di Novara, Vercelli, Alessandria, Torino, Biella e Cuneo.

Pavia è la prima provincia europea per superficie e produzione con quasi 85mila ettari e 1.656 produttori distribuiti tra Pavese e Lomellina. Milano conta oltre 13.550 ettari e quasi duemila ci sono in provincia di Lodi.

(22/10/2010)

Fabio Bonaccorso comunicazione.lombardia@coldiretti.it 347/0599454

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Seminari informativi per agricoltori custodi di biodiversità

SEMINARI INFORMATIVI PER AGRICOLTORI CUSTODI DI BIODIVERSITA'

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi