21 Giugno 2010
Varese, per la terza corsia dell’ A8/A9 meglio boschi e verde a km zero

Varese, 21 giugno 2010 - Boschi e verde a km zero lungo la terza corsia dell’A8 a Varese. Lo chiede la Coldiretti dopo che la società Autostrade per l’Italia ha annunciato pagamento alle amministrazioni provinciali di Milano, Como e Varese di 2,6 milioni di euro per opere di compensazione e rimboschimento delle aree agricole attualmente interessate dalla costruzione della terza corsia della Autostrada Milano-Como-Chiasso.

“Le aziende agricole del territorio devono avere priorità per l’affidamento di interventi di ripristino, ricostituzione e di manutenzione delle fasce di terreno sottratte comunque alla produzione agricola” afferma la Coldiretti Varese, impegnata a sostenere le istanze degli operatori del settore rispetto all’impatto devastante sul territorio delle grandi opere viarie, che stanno interessando il territorio provinciale.

‘In tutte le sedi istituzionali e su ogni tavolo tecnico – spiega il Presidente di Coldiretti Varese, Ferdinando Fiori - abbiamo sostenuto che sia data priorità alle aziende agricole locali per l’affidamento degli interventi di compensazione e di mitigazione, che siano valorizzate le produzioni vivaistiche e forestali delle nostre imprese che stanno pagando duramente l’ennesima sottrazione di terreno agricolo e di aree destinate alla coltivazione”.

Per quanto riguarda i comuni del varesotto, i lavori per l’A8 hanno causato danni importanti alla produzione e limitazioni penalizzanti all’accesso ai fondi coltivati. Quello delle opere di compensazione è invece un aspetto decisivo perché riguarda interventi che avranno durata nel tempo ed impegneranno gli operatori dopo la conclusione delle Opere viarie. Coldiretti chiede infatti che siano attivate iniziative volte a garantire la valorizzazione e la permanenza delle imprese agricole insediate sul territorio interessato dall’opera.

“Abbiamo chiesto alla Provincia di Varese – annuncia Tino Arosio, Direttore di Coldiretti Varese - un incontro urgente per verificare le modalità e le possibilità di affidare agli agricoltori di quelle zone l’incarico di effettuare le opere di rimboschimento e ripristino e di manutenzione del territorio   perché questa è la sola ragionevole maniera per compensare chi subisce danno e sottrazione di fondi da coltivare e per ridare opportunità di reddito e di lavoro”.

Progetto Clover, il 12 maggio visita guidata pascoli Pian di Spagna

Progetto Clover, il 12 maggio visita guidata: pascoli Riserva Pian di Spagna

FORMAZIONE – CORSO PIANTE OFFICINALI

FORMAZIONE - CORSO PIANTE OFFICINALI

Formazione – corso etichettatura alimenti 2° edizione

FORMAZIONE - CORSO ONLINE ETICHETTATURA ALIMENTI 2° EDIZIONE

Oscar Green 2022, aperte le iscrizioni

OSCAR GREEN 2022, ISCRIZIONI APERTE

Seminari informativi per agricoltori custodi di biodiversità

SEMINARI INFORMATIVI PER AGRICOLTORI CUSTODI DI BIODIVERSITA'

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi