1 Novembre 2019
A Induno Olona spesa a km zero per il “ponte”

VARESE – Tante specialità “a km zero” firmate da Campagna Amica all’AgriMercato di Induno Olona che domani, sabato 2 novembre resta aperto nel cuore del ponte di Ognissanti: un appuntamento che si rinnova nel segno dei prodotti del nuovo raccolto che impreziosiscono le tavole autunnali all’insegna dell’agroalimentare “made in Varese”.

Il mercato si svolge nell’area a parcheggio del rione San Cassano, lungo la via principale che attraversa la cittadina: un luogo ideale dove “trova casa” la cultura del cibo, la promozione della spesa consapevole e di un’alimentazione genuina grazie ai produttori agricoli e ai loro gazebo gialli.

“Acquistando presso la rete di Campagna Amica si sostiene l’agricoltura locale e si protegge l’ambiente ma, soprattutto, si è certi di portare a tavola un prodotto sano e proveniente dalla filiera agricola dei nostri territori” rimarca la Coldiretti prealpina. “La qualità e l’origine dei prodotti sono garantiti dagli stessi agricoltori che ovviamente “ci mettono la faccia” e creano un rapporto di fiducia con la loro clientela, fornendo al consumatore tutte le informazioni utili su ciò che mette in vendita”.

                                                                                         

2 NOVEMBRE: APERTI ANCHE I “GARDEN” CON I CRISANTEMI “MADE IN LOMBARDIA”

Aperti per la ricorrenza di Ognissanti e dei Defunti anche i garden dei floricoltori, dove è possibile trovare non solo crisantemi, ma anche fiori di stagione e a filiera corta da portare al cimitero per i propri cari che ci hanno lasciato. Anche nel Varesotto, la ricorrenza del 2 novembre resta un appuntamento da ricordare nel rispetto della tradizione: il crisantemo resta il fiore più scelto come ricordo per i defunti e, in ogni caso, la scelta dei “recisi” supera quello delle piante in vaso. Si calcola che ogni famiglia spenderà dai 22 ai 24 euro per l’acquisto dei fiori da portare al cimitero: una spesa che supera di gran carriera quella dei fiori per altre ricorrenze, come ad esempio San Valentino.

La varietà più diffusa di crisantemo (di cui la Lombardia è tra le cinque regioni italiane dove si concentra la maggioranza produttiva) è l’anastasia; i prezzi sono stabili ma soggetti a una grande variabilità, a seconda del momento e dei luoghi di distribuzione.

Nonostante il tipo di ricorrenza, il consiglio di Coldiretti Varese è quello di non fare acquisti di impulso, ma verificare e mettere a confronto i diversi prezzi sul mercato. La scelta è ampia tra steli recisi e in vaso donati nelle diverse forme (pon pon, a dalia, a fiore grande, ad anemone, a margherita e spider) con uno o più fiori per stelo e nei diversi colori.

“I prezzi di vendita al dettaglio per i fiori recisi – rimarca il presidente di Coldiretti Varese Fernando Fiorihanno una grande variabilità da pochi euro, per un piccolo mazzo, fino a 15 euro e più se si tratta di crisantemi in vaso o di mazzi con più fiori: dipende, in ogni caso, dalla quantità e dalla tipologia. Per evitare di cadere nelle trappole del mercato è inoltre necessario evitare venditori improvvisati, preferendo l’acquisto direttamente dai produttori”.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi