28 Novembre 2019
Clima, il 4 dicembre a Bollate un summit con il colonnello Giuliacci

L’ondata di maltempo dei giorni scorsi ha fatto salire il conto dei danni all’agricoltura italiana che per effetto degli eventi estremi, con piogge intense, grandinate e bufere, ha perso più di 14 miliardi di euro nel corso di un decennio, tra produzione agricola nazionale, strutture e infrastrutture rurali. Lo stima la Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza in occasione del summit sui cambiamenti climatici che si terrà mercoledì 4 dicembre alle ore 20.30 a Bollate (MI), nella sala della Biblioteca comunale di piazza Carlo Alberto dalla Chiesa.

A fare previsioni sul tempo che farà nel prossimo futuro e a spiegare come i cambiamenti climatici cambieranno il lavoro nei campi sarà il noto meteorologo Mario Giuliacci. Interverranno con lui:  Alessandro Rota, Presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza; Marcello Doniselli, Presidente della sezione Coldiretti di Bollate; Simone Giudici, Consigliere regionale della Lombardia; Francesco Vassallo, Sindaco di Bollate e Consigliere delegato della Città Metropolitana di Milano. Modererà il giornalista Paolo Nizzola.

“Purtroppo – dichiara Alessandro Rota, presidente della Coldiretti interprovinciale - anche qui in Pianura Padana quelli che un tempo erano eventi atmosferici eccezionali sono diventati la norma. Inoltre, le precipitazioni sempre più intense e frequenti si abbattono su un territorio reso già fragile dal dissesto idrogeologico e dalla cementificazione. Ecco perché è opportuno fare il punto della situazione, consapevoli che il settore agricolo – conclude il presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza  Coldiretti – è quello più impegnato a contrastare i cambiamenti climatici”.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi