25 Gennaio 2010
Coldiretti Cremona: torna ‘Agribenessere’ Alunni “a Scuola di Salute”

 Progetto di Educazione alla Campagna Amica rivolto alle Scuole del territorio

A scuola il 2010 si è aperto nel segno dell’Agribenessere: parola di Coldiretti Cremona che, con il mese di gennaio, ha dato avvio agli incontri con le scolaresche del territorio, proposti nell’ambito del progetto didattico Agribenessere…a Scuola di Salute”. Istruttiva, interessante e divertente, la proposta dell’Organizzazione agricola invita gli alunni – e con loro anche i genitori e gli insegnanti – a riscoprire il valore di uno stile di vita sano, che coniughi una corretta alimentazione, una regolare attività fisica e naturalmente l’incontro con il mondo rurale, capace di offrire il verde della campagna, i sapori della dieta mediterranea, le attività e le storie che uniscono tradizione e modernità.
“Il progetto prevede, in primo luogo, un dialogo con gli imprenditori agricoli – chiarisce Giacomo Maghenzani, Segretario di Giovani Impresa e coordinatore dell’iniziativa –. Per bambini e ragazzi anche quest’anno si rinnova la preziosa occasione di conoscere una professione in cui la passione, l’esperienza e la tradizione familiare si accompagnano all’innovazione, lo spirito imprenditoriale, la capacità di rigenerarsi, rispondendo alle esigenze dei cittadini e prendendosi cura dell’ambiente”.
Un’agile guida, distribuita a tutti gli alunni, offre utili ‘consigli del benessere’ e fa da supporto alle attività. Le classi possono scegliere fra diversi percorsi, che di seguito riassumiamo:  

W L’AGRICOLTURA. L’incontro in classe con imprenditori agricoli  del territorio (in primis Giovani Impresa e Donne Impresa Coldiretti Cremona) permetterà di scoprire il vero volto della moderna agricoltura: le tecnologie, la professionalità, i processi produttivi, il rapporto impresa-mercato, la multifunzionalità, il valore dei prodotti agricoli tipici. Gli alunni avranno modo di raccogliere le esperienze di donne e uomini che hanno scelto la vita in campagna.

W LA TRADIZIONE. L’incontro in classe con gli aderenti all’Associazione Provinciale Pensionati Coldiretti consentirà di riscoprire le radici delle attività e della cultura rurale. Si parlerà delle antiche pratiche e tecniche, di colture e allevamenti del passato (es. la coltivazione del lino, l’allevamento del baco da seta), con possibilità di approfondire le testimonianze raccolte con una giornata in fattoria didattica o con una visita ad un museo della civiltà contadina.
 
KM ZERO! Il rispetto per l’ambiente inizia con le scelte a tavola: il percorso intende mostrare come ciascun cittadino-consumatore possa contribuire ad aiutare l’ambiente attraverso gesti quotidiani, ad es. la scelta di  produzioni e varietà locali (che, non essendo soggette a lunghi tempi di trasporto, limitano le emissioni di gas serra) o l’acquisto di cibi con minori imballaggi (così da diminuire il peso dei rifiuti). Saranno proposti vari esempi di produzioni a km zero sviluppatesi nel nostro territorio.

EDUCARE ALLA SOSTENIBILITA’. “Agricoltura” oggi fa rima con “Ambiente”. Il percorso, tutto nel segno dello sviluppo sostenibile, affronta il tema delle fonti rinnovabili di energia e del contributo che l’agricoltura può dare alla produzione di energia. Sono previsti interventi tesi ad educare a comportamenti che, nella vita quotidiana, contribuiscono al risparmio energetico e alla tutela dell’ambiente. Sarà possibile la visita (facoltativa) ad aziende agricole con impianti che sfruttano energia rinnovabile (biogas, biomasse, fotovoltaico ecc.)

SORELLA ACQUA. Per conoscere l’acqua e suoi numerosi utilizzi (in casa, nell’industria e soprattutto in campagna), vengono proposti incontri con addetti all’irrigazione e con responsabili delle rogge, che illustreranno il mondo dell’irrigazione con le sue regole e tradizioni. Sono incluse visite ad impianti idrici, per approfondire la conoscenza dell’irrigazione in funzione della difesa del territorio ed analizzare le moderne tecnologie adottate.

L’ETICHETTA, NOSTRA ALLEATA. L’incontro con agricoltori ed esperti di educazione alimentare consentirà di riflettere sull’utilità dell’etichetta, evidenziando l’importanza di conoscere l’origine dei prodotti alimentare che si acquistano. La proposta potrà includere una visita al ‘mercato degli agricoltori’, a un’azienda che punta sulla vendita diretta, o una giornata in agriturismo, con possibilità di toccare con mano il legame tra il prodotto agricolo e il cibo che portiamo in tavola.

OBESITA’? NO GRAZIE! L’incontro con agricoltori ed esperti di alimentazione consentirà di analizzare i corretti comportamenti a tavola, ricevendo utili indicazioni in merito alla dieta alimentare e qualche ‘consiglio del benessere’. Si approfondiranno gli aspetti psicologici del cibo e si rifletterà sul valore dell’attività fisica. Le corrette scelte alimentari non possono prescindere dalla conoscenza di ciò che si porta in tavola: da qui l’attenzione alle produzioni della nostra terra e alla stagionalità dei prodotti.

Cremona, lì 25.01.10

Progetto Resilient, visita guidata su mais e patate

PROGETTO RESILIENT, VENERDI 10/9 VISITA IN CAMPO SU MAIS E PATATE  

Corso fattoria didattica novembre 2021

CORSO FATTORIA DIDATTICA      NOVEMBRE 2021

Corso agriturismo, ottobre 2021

CORSO AGRITURISMO - OTTOBRE 2021

Corso fattoria sociale, settembre 2021

CORSO FATTORIA SOCIALE       SETTEMBRE 2021

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi