24 Settembre 2019
Da Como-Lecco a Bologna per il Villaggio Coldiretti

COMO-LECCO – L’arca di Noe’ dell’agricoltura italiana con mucche, cavalli, asini, pecore, capre, galline, oche ma anche piante e specialità a rischio di estinzione per effetto dei cambiamenti climatici saranno protagonisti del terzo sciopero mondiale per il clima al Villaggio contadino della Coldiretti di Bologna in uno spazio di 50mila metri quadrati nel cuore nella food valley italiana, dove si realizza oltre un terzo della produzione agricola nazionale e nascono le eccellenze del Made in Italy alimentare minacciate dal surriscaldamento. Nel centro città da Piazza dell’Otto Agosto al Parco della Montagnola fino a Piazza XX Settembre a partire dalle ore 9,00 di domani (venerdì 27 settembre) e fino a domenica 29, accorreranno decine di migliaia di agricoltori con molti giovani da tutte le regioni insieme al presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini.

“Il Villaggio di Coldiretti a Bologna sarà un evento grandioso, da non perdere” sottolineano Fortunato Trezzi e Giovanni Luigi Cremonesi presidente e direttore di Coldiretti Como Lecco. La partecipazione dalle due province lariane sarà amplissima, con pullman in partenza dai maggiori centri del comprensorio comasco e lecchese per tutti i tre giorni dell’evento.

Al Villaggio ci saranno oltre cinque ettari di tensostrutture, intrattenimenti, spettacoli e tanto altro per vivere un giorno da contadino tra le aziende agricole ed i loro prodotti, sui trattori, a tavola con gli agrichef, in sella ad asini e cavalli, nella stalla con mucche, pecore, capre, maiali, conigli e galline, o nelle fattorie didattiche e negli agriasili dove i bambini possono imparare a impastare il pane o a fare l’orto. In mostra le piante e gli animali della fattoria italiana messi a rischio dai cambiamenti climatici e dall’invasione degli insetti alieni che saranno mostrati per la prima volta.

Un intero settore sarà dedicato alla pet therapy, con il primo giardino terapeutico-sensoriale, gli orti con i tutor e il “Villaggio delle idee” con i giovani imprenditori agricoli che fanno innovazione nel Paese. Per la prima volta si potrà andare a scuola dagli agrichef per imparare a cucinare i piatti della nonna e le ricette salva clima, degustare olio extravergine, vini e birra agricola. Ci saranno le lezioni di agro cosmesi con i trucchi di bellezza naturale, non mancherà la possibilità di mangiare, in modalità street food, i piatti preparati dai cuochi contadini, con alimenti Dop, molto green all’insegna del plastic- free, con evidenza al biologico e rigorosamente italiani al 100%. Con soli 5 euro si potrà vivere una vera esperienza gourmet.

“Ci saranno anche i nostri produttori agricoli e agrichef, che porteranno tutto il buono dell’agricoltura lariana nel grande evento bolognese, che sarà raggiunto dai cittadini consumatori in partenza proprio in queste ore da tutta Italia”.

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Seminari informativi per agricoltori custodi di biodiversità

SEMINARI INFORMATIVI PER AGRICOLTORI CUSTODI DI BIODIVERSITA'

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi