3 Giugno 2019
Giovanni Luigi Cremonesi è il nuovo direttore di Coldiretti Como Lecco

COMO-LECCO – Nuovo direttore per la Coldiretti delle province lariane: da oggi, 3 giugno, si insedia alla guida della struttura Giovanni Luigi Cremonesi, subentrando a Raffaello Betti, che è stato chiamato a dirigere la federazione Coldiretti di Arezzo, sua terra d’origine.
Classe 1977, Cremonesi è laureato in scienze e tecnologie agrarie; di Rivolta d’Adda è padre di due figli e ha diretto nell’ultimo triennio la federazione Coldiretti di Piacenza.
Nei giorni scorsi, il consiglio della federazione ha approvato all’unanimità la sua nomina: a dare il benvenuto al neo direttore a nome della dirigenza è stato il presidente Fortunato Trezzi, che ha nel contempo ringraziato Betti per l’importante lavoro svolto in questi ultimi anni a Como e Lecco.
Al passaggio di consegne era presente un’importante rappresentanza della Coldiretti nazionale e regionale, tra cui Antonio Biso (area organizzazione e servizi della confederazione), Paolo Voltini (presidente Coldiretti Lombardia) e Giovanni Benedetti (direttore Coldiretti Lombardia).

“Partiamo dal buon lavoro fatto in questi anni” ha detto Cremonesi “per continuare a rafforzare un percorso che, anche sul territorio, vede Coldiretti quale leader nella rappresentanza delle imprese agricole. Le nostre realtà produttive sono sempre più improntate alla multifunzionalità e a un approccio innovativo con un’agricoltura che porta con sé un grande bagaglio di memoria e tradizione. Coniugare questi elementi è importante, e lo si può fare solo attraverso un sistema di servizi all’avanguardia e, allo stesso tempo, rafforzando giorno per giorno il rapporto di fiducia che già ci lega saldamente ai consumatori.
Le province di Como e Lecco sono terre di un’agricoltura eterogenea e di una filiera agroalimentare con molti punti d’eccellenza: dal latte, alla cerealicoltura, alla produzione di carne, frutta, vini, olio e miele, cui va aggiunta la strategicità del comparto florovivaistico. E’ un’agricoltura che dobbiamo rendere sempre più protagonista, facendo sistema anche con il comparto turistico che porta il nome del lago di Como in tutto il mondo”.

Nel passare le consegne, anche Raffaello Betti ha fatto i migliori auguri di buon lavoro al nuovo direttore, ringraziando la dirigenza e la struttura “per avermi accompagnato in un’esperienza professionale che poterò con me come momento importante di vita. Sono stati tre anni vissuti intensamente, densi anche per quanto riguarda il calendario degli eventi e dei fatti che hanno accompagnato il nostro quotidiano. Dalle battaglie per l’etichettatura obbligatoria del cibo al fronte della nuova fatturazione elettronica, allo sviluppo della vendita diretta abbiamo saputo essere sempre in prima linea per sostenere le istanze delle nostre imprese e, più in generale, del territorio”.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi