11 Febbraio 2021
La solidarietà alimentare fa tappa anche a Pandino

Passa anche da Pandino la consegna dei “pacchi solidali” – acquistati con le disponibilità del “fondo di solidarietà alimentare”, composti con i prodotti dell’agricoltura lombarda e destinati alle famiglie in difficoltà – affidati da Coldiretti Cremona nelle mani di sindaci, parroci, volontari, assistenti sociali. In questi giorni ben 115 pacchi sono stati consegnati dalla Coldiretti al Sindaco Piergiacomo Bonaventi e all’Assessore al commercio Riccardo Bosa. A ‘scortare’ il prezioso carico stamattina, presso il palazzo municipale di Pandino, c’erano gli agricoltori di Coldiretti Cremona Mirko Crespiatico e Marco Comandulli, accanto al segretario della Zona di Crema Luigi Bonzanini.

Seicento pacchi solidali già consegnati

Con questa ulteriore consegna, è salito ad oltre seicento il numero dei pacchi solidali consegnati nel territorio cremonese. L'obiettivo è offrire un aiuto concreto alle persone che maggiormente stanno sostenendo il peso della crisi generata dall’emergenza sanitaria. Da Casalmaggiore a Rivarolo del Re, da Cappella de Picenardi a Soresina, da Ripalta Guerina ad Offanengo, per arrivare a Vailate, Spineda, Pandino… la ‘macchina della solidarietà’ messa in campo dalla Coldiretti, in sinergia con tante Amministrazione Comunali, si è mossa con determinazione e puntualità, grazie alla collaborazione  tra l’organizzazione degli agricoltori e i rappresentati della comunità, con l’intento di portare un sostegno concreto a chi ha più bisogno e nel contempo sostenere le produzioni agroalimentari locali.

Voltini: "Ripartire dall'agroalimentare"

“Ci eravamo già attivati la scorsa primavera, con la consegna di centinaia di pacchi solidali. Con la seconda ondata della pandemia, a seguito delle numerose richieste pervenute, abbiamo voluto riproporre l’iniziativa, scrivendo a tutti i Comuni del territorio – spiega Paolo Voltini, presidente di Coldiretti Cremona –. Abbiamo preso un impegno con i cittadini e le istituzioni. Quello di fare fino in fondo la nostra parte, portando aiuto alle  persone che stanno vivendo una condizione di necessità, aggravata dalla pandemia. Portiamo il nostro aiuto valorizzando nel contempo il lavoro degli agricoltori cremonesi e le identità produttive della nostra provincia. Siamo fermamente convinti che solo l’agroalimentare possa trainare la ripresa economica nel nostro Paese. Occorre ripartire investendo sui  punti di forza del nostro Paese, senza lasciare indietro nessuno”.

Webinar: Biologico, una scelta responsabile

Webinar: Biologico, una scelta responsabile: 4 incontri per conoscere e saper scegliere

Corso base fattoria didattica

Corso base per operatore fattoria didattica

Formazione professionale

GENNAIO/FEBBRAIO 2021 - Nuovi corsi online per aziende agricole e aggiornamento fattorie didattiche

Fa’ la cosa giusta 2020

COLDIRETTI A FA' LA COSA GIUSTA 2020

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi