13 Gennaio 2024
L’agroalimentare lombardo tra tutele, opportunità e minacce

 

La grande bellezza dell’agroalimentare italiano, sia in termini economici che sociali ed ambientali, deve essere costantemente sostenuta e difesa dalle frodi alimentari. Attraverso   un sistema di legalità in grado di assicurare trasparenza all’interno della filiera e sufficiente marginalità alle imprese agricole, necessaria a sostenere investimenti utili alla crescita del settore. Questo il tema al centro del convegno promosso da Coldiretti Brescia, venerdì 12 gennaio,  in occasione della 66° edizione della Fiera agricola di Lonato del Garda dal titolo “L’agroalimentare lombardo: tra tutele, opportunità e minacce”.

Dopo i saluti della presidente provinciale di Coldiretti  Laura Facchetti, del vicesindaco del Comune di Lonato del Garda Monica Zilioli e del prefetto Maria Rosaria Laganà, sono intervenuti: Alessandro Beduschi assessore regionale agricoltura, sovranità alimentare e Foreste di Regione Lombardia, Lucia Silvestri Dirigente DG agricoltura di regione Lombardia, Marcello Francanzani Consigliere Corte Cassazione e componente del Comitato scientifico Fondazione Osservatorio Agromafie, Francesco Greco Ex Procuratore Capo, responsabile Progetto Europa, Fondazione Osservatorio Agromafie, Francesco Maceroni Comandante provinciale Guarda di Finanza di Brescia e Daniel Melis Comandante Carabinieri per la tutela alimentare. La conclusioni al presidente nazionale Coldiretti Ettore Prandini.

Gli autorevoli relatori hanno esaminato gli aspetti produttivi del mondo agricolo, le prospettive e potenzialità di ulteriore valorizzazione, ma anche le criticità della filiera agroalimentare italiana che oggi vanta dei numeri significativi: 600 miliardi è il un valore complessivo generato all’interno della filiera da tutti i soggetti, 60 miliardi sono le esportazioni e 4 milioni gli occupati nel settore e tutto questo con significativi margini di miglioramento. Al centro del dibattito il tema della legalità dell’intero sistema agroalimentare che va tutelato e sostenuto: “è una battaglia che coinvolge ognuno di noi, come privati e come associazioni – interviene Laura Facchetti presidente di Coldiretti Brescia - e ci deve vedere come un unico soggetto, come una unione di forze che si batte contro un comune nemico”.

I comportamenti illeciti che ci troviamo ad affrontare sono numerosissimi – precisa Coldiretti Brescia – come la  corruzione, le frodi alimentari, le adulterazioni dei prodotti, l’etichettatura  falsa  ma anche l’Italian sounding e, in maniera indiretta il cibo sintetico: “è quindi  chiaro che la lotta a queste situazioni – aggiunge la presidente Facchetti - unita alla capacità di mantenere competitive e di innovare le nostre aziende mantenendo quella che è la nostra distintività, identità e biodiversità, si può tradurre in opportunità di crescita nel nostro paese e di esportazione del nostro Made in Italy agricolo”.

Il presidente Prandini ha anche sottolineato l’importanza del rapporto con le forze dell’ordine: “ il confronto  costante da parte nostra con gli enti preposti al controllo e con la Magistratura è di fondamentale importanza  per  prevenire possibili problemi che possono andare a inficiare quel valore che oggi ci viene riconosciuto – conclude il presidente Prandini - ma diventa anche una certezza per i nostri cittadini e i nostri consumatori per poter continuare a garantire che i nostri prodotti sono assolutamente controllati, di altissima qualità e oggi possono fregiarsi anche di una valore etico che è morale e che porta tracciare tutto quello che avviene in termini di comportamento nell’ambito agro alimentare”.

CORSO FORMAZIONE HACCP

FORMAZIONE, CORSO HACCP - MARZO 2024

Corso contabilità aziendale febbraio marzo 2024

3° EDIZIONE CORSO CONTABILITA' AZIENDALE - FEBBRAIO/MARZO 2024

Corso enoturismo febbraio 2024

CORSO ENOTURISMO - FEBBRAIO 2024

Corso erbe officinali

CORSO ERBE OFFICINALI DICEMBRE 2023

Formazione, corso manipolazione alimenti

FORMAZIONE, CORSO MANIPOLAZIONE ALIMENTI - NOVEMBRE 2023

CORSO GIOVANI AGRICOLTORI E NUOVI AGRICOLTORI

PAC, CORSO GIOVANI AGRICOLTORI E NUOVI AGRICOLTORI - Dal 31 luglio 2023

Corso agricoltura biologica

CORSO AGRICOLTURA BIOLOGICA - GIUGNO 2023

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi