21 Giugno 2010
Lombardia, Burocrazia, latte e Direttiva Nitrati: vertice di Coldiretti con la Regione Lombardia

Primi passi per la lotta alla burocrazia e impegno della regione a muoversi per arrivare a una revisione della direttiva nitrati che rischia di mettere in ginocchio la metà delle imprese zootecniche lombarde. Sono solo alcuni dei contenti dell’incontro che questa mattina a Milano, in via Filzi 27, sede della Coldiretti Lombardia, ha riunito i vertici del mondo agricolo regionale e gli assessori all’agricoltura Giulio De Capitani e alla semplificazione  Carlo Maccari.

“Le nostre imprese non possono stare dietro a 35 registri diversi e perdere un mese di lavoro all’anno per colpa della burocrazia – ha detto il Presidente di Coldiretti Lombardia Nino Andena – serve una legge regionale per riconoscere il fascicolo aziendale come fonte principale di tutte le richieste di informazioni e certificazioni”.

Un punto di vista che ha trovato d’accordo l’assessore Maccari che ha accolto con favore le proposte di semplificazione indicate da Coldiretti per segnalare tutte le soluzioni che la Regione può adottare, nel rispetto delle proprie competenze, per alleggerire il carico burocratico e i relativi costi che gravano sulle imprese agricole.

In linea con le posizioni di Coldiretti anche l’assessore Giulio De Capitani che, sollecitato da Andena e dai presidenti provinciali, ha confermato che l’applicazione della Direttiva Nitrati è “il problema di quest’anno” e che la regione si sta già muovendo per chiedere non solo una proroga ma anche una deroga alla sua applicazione in un contesto come quello lombardo che è assolutamente diverso da quello delle altre aree agricole d’Europa.

Mentre sul prezzo del latte, De Capitani ha ammesso che l’attuale livello “non è dignitoso” per le aziende agricole e che esiste ancora troppa differenza fra quanto pagato agli allevatori e il prezzo che invece viene applicato al dettaglio per i prodotti trasformati e per il latte fresco.

Durante la mattinata i vertici della Coldiretti, da Como e Lecco a Brescia, da Bergamo a Milano e Lodi, da Sondrio a Mantova, da Varese a Cremona, hanno illustrato ai due esponenti della giunta Formigoni le preoccupazioni per i tempi difficili che sta affrontando l’agricoltura. Il Presidente di Brescia, Ettore Prandini, ha posto l’accento sui pericoli legati alla Direttiva Nitrati e sul fatto che alla fine si andrebbe a sostituire del concime naturale con dei prodotti chimici.
Giuseppe Ghezzi, Presidente della Federazione di Pavia, ha richiamato l’importanza del settore vitivinicolo e della produzione di riso in Lombardia. Mentre Carlo Franciosi, Presidente della Federazione di Milano e Lodi ha chiesto che “in questa fase di trattative per il prezzo del latte, anche la politica faccia la sua parte per garantire, come ago della bilancia, equilibrio nel confronto con le industrie”. Il presidente della Federazione di Como e Lecco, Alberto Pagani e quello di Bergamo Giancarlo Colombi hanno posto l’accento sul consumo di suolo e sulla necessità di trovare regole di sistema per garantire una gestione dei cantieri e delle compensazioni per le aziende agricole.

Il Presidente regionale Nino Andena ha poi segnalato come in Italia e in Europa manchi ancora una legge per l’etichettatura d’origine obbligatoria per tutti gli alimenti e che su questo fronte servirebbe un impegno preciso della Regione Lombardia.

Durante la mattinata sono intervenuti anche: Carlo Anselmi (Presidente dell’Urbim), Giacomo Lussignoli (Presidente Associazione Regionale Conosorzi di Difesa), Germano Pè (Presidente Aral), Luigi Gruppi (Presidente Consorzi Agrari d’Italia), Franco Gatti (Presidente Agrifidi Lombardia) e Fulvio Saldini (Presidente Associazione Florovivaisti Lombardi).

“E’ l’ora delle scelte – ha concluso Andena – e mi aspetto che venga riconosciuto il ruolo delle aziende agricole e per tale motivo, se si parla di tagli questi ultimi devono interessare i settori meno importanti e strategici. Non certo l’agricoltura”.

da sinistra: L'Assessore alla semplificazione Carlo Maccari, Nino Andena Presidente Coldiretti Lombardia e Eugenio Torchio Direttore Coldiretti Lombardia

Torchio e Andena con gli assessori all’agricoltura Giulio De Capitani e alla semplificazione Carlo Maccari

Fabio Bonaccorso
comunicazione.lombardia@coldiretti.it
347/0599454

Progetto Clover, il 12 maggio visita guidata pascoli Pian di Spagna

Progetto Clover, il 12 maggio visita guidata: pascoli Riserva Pian di Spagna

FORMAZIONE – CORSO PIANTE OFFICINALI

FORMAZIONE - CORSO PIANTE OFFICINALI

Formazione – corso etichettatura alimenti 2° edizione

FORMAZIONE - CORSO ONLINE ETICHETTATURA ALIMENTI 2° EDIZIONE

Oscar Green 2022, aperte le iscrizioni

OSCAR GREEN 2022, ISCRIZIONI APERTE

Seminari informativi per agricoltori custodi di biodiversità

SEMINARI INFORMATIVI PER AGRICOLTORI CUSTODI DI BIODIVERSITA'

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi