9 Novembre 2022
Lombardia, il Consiglio regionale sostiene petizione mondiale contro cibo in provetta
Il Consiglio regionale approva la mozione presentata dal gruppo della Lega che sostiene la petizione mondiale per fermare lo sbarco a tavola del cibo sintetico promossa da World Farmers Markets Coalition, World Farmers Organization, Farm Europe, Coldiretti e Filiera Italia. Lo rende noto la Coldiretti Lombardia in occasione della seduta odierna del Consiglio riunito a Milano, che segue l’adesione già espressa dall’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi. 
 
Dalla carne prodotta in laboratorio al latte “senza mucche” fino al pesce senza mari, laghi e fiumi, il cibo in provetta potrebbe presto inondare il mercato europeo – denuncia Coldiretti - poiché già ad inizio 2023 potrebbero essere introdotte a livello Ue le prime richieste di autorizzazione all’immissione in commercio che coinvolgono Efsa e Commissione Ue. 
 
“Dietro l’alibi della tutela ambientale – afferma Paolo Carra, vice presidente di Coldiretti Lombardia – si nascondono speculazioni che portano al cibo sintetico che rischia di cancellare l’identità dei nostri prodotti agroalimentari e dei nostri territori. Ringraziamo pertanto il Consiglio regionale per questa presa di posizione importante che va nella direzione indicata dalla maggior parte dei consumatori”. 
 
Secondo un’indagine Coldiretti/Ixè, infatti, ben 7 italiani su 10 non si fidano del cibo creato in laboratorio con cellule staminali in provetta, afferma la Coldiretti regionale nel sottolineare che in Lombardia si alleva oltre il 50% dei suini italiani, il 25% dei bovini da carne, e si produce il 45% del latte italiano.  
 
Interrogati sui motivi principali per i quali bocciare il cibo fatto in laboratorio gli italiani – spiega l’analisi Coldiretti/Ixe’ – mettono in cima il fatto di non fidarsi delle cose non naturali (68%, mentre al secondo posto ci sono i consistenti dubbi sul fatto che sia sicuro per la salute (60%). Rilevante anche la considerazione che il cibo artificiale non avrà lo stesso sapore di quello vero (42%) ma c’è anche chi teme per il suo impatto sulla natura (18%). 
 
Gli investimenti nel campo del cibo sintetico stanno crescendo molto sostenuti da diversi protagonisti del settore hitech e della nuova finanza mondiale, da Bill Gates (fondatore di Microsoft) ad Eric Schmidt (cofondatore di Google), da Peter Thiel (co-fondatore di PayPal) a Marc Andreessen (fondatore di Netscape), da Jerry Yang (co-fondatore di Yahoo!) a Vinod Khosla (Sun Microsystems). L’esempio più lampante è quello della carne artificiale dove solo nel 2020 sono stati investiti 366 milioni di dollari, con una crescita del 6000% in 5 anni. 
 
“Le bugie sul cibo in provetta confermano che c’è una precisa strategia delle multinazionali che con abili operazioni di marketing puntano a modificare stili alimentari naturali fondati sulla qualità e la tradizione” conclude il vice presidente di Coldiretti Lombardia Paolo Carra nel sottolineare che “siamo pronti a dare battaglia poiché quello del cibo Frankenstein è un futuro da cui non ci faremo mangiare”. 
Glamping in agriturismo, corso online

Dal 25/11 corso online glamping in agriturismo

Corso strumenti digital marketing

Il 19/10 corso "Strumenti di digital marketing e casi di studio"

Clover, corso introduzione digital marketing

Il 17/10 corso streaming "Introduzione al digital marketing"

Clover buone pratiche gestione risaia

Il 20/9 a Candia Lomellina evento "Buone pratiche di gestione delle risaie"

Biodiversità, visita guidata corretta gestione risaie

Biodiversità, il 20/9 visita guidata corretta gestione risaie

Corso enoturismo settembre ottobre 2022

FORMAZIONE - CORSO ENOTURISMO SETTEMBRE - OTTOBRE 2022

IX EDIZIONE DELLA MOSTRA “VARIETÀ TRADIZIONALI A RISCHIO

Domenica 18/9 la IX edizione della mostra "varietà tradizionali a rischio di estinzione".    

Il 18/9 visita guidata alla banca dei semi dell'università di Pavia

Varietà tradizionali, il 10/9 convegno finale progetto Resilient

Varietà tradizionali, il 10/9 convegno finale progetto Resilient

Formazione, visite guidate sulla coltivazione di patate di montagna e mais rostrato rosso

Formazione, a settembre visite guidate sulla coltivazione di patate di montagna e mais rostrato rosso in Valchiavenna

Formazione, vendita diretta e visual merchandising per i prodotti agricoli

Formazione, corso gratuito su vendita diretta e visual merchandising per i prodotti agricoli

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Seminari informativi per agricoltori custodi di biodiversità

SEMINARI INFORMATIVI PER AGRICOLTORI CUSTODI DI BIODIVERSITA'

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi