4 Giugno 2019
Scuole, bilancio positivo per i percorsi didattici con Coldiretti Varese e Donne Impresa

VARESE – L’ultimo lavoro è stata la realizzazione di uno piccolo spaventapasseri, uno dei simboli rurali più amati dai più piccoli, anche per il legame con la narrativa che lo vede protagonista de “Il meraviglioso mago di Oz" di Lyman Frank Baum.

Così i giovani allievi delle scuole primarie “Garibaldi” e “Morandi” di Varese hanno concluso i percorsi didattici legati al mondo dell’agroalimentare, realizzati grazie alla collaborazione con Coldiretti Donne Impresa Varese: ultimo atto sarà la premiazione degli alunni da parte dell’organizzazione agricola, che avverrà domattina (mercoledì 5) nei rispettivi istituti scolastici.

Un progetto su più fronti, che ha avvicinato i piccoli al mondo dell’agricoltura e alla filiera del pane “dal campo alla tavola”: i piccoli, infatti, hanno avuto modo di scoprire e toccare con mano l’intero processo produttivo dell’elemento-simbolo della nostra cultura alimentare, dal seme piantato in campo, alla nascita delle piantine di grano, alla panificazione (che hanno avuto modo di sperimentare direttamente, producendo ognuno una piccola pagnotta).

Non solo: nelle due scuole, cui si aggiunge l’Istituto “Marconi” sono stati attivati quest’anno anche due importanti percorsi agro-didattici sul tema del miele e dell’ortofrutta che, fra gli altri, ha visto salire in cattedra la responsabile di Coldiretti Donne Impresa Varese Luana Tosarello, titolare di un vivaio ortoflorovivaistico e la presidente di Coldiretti Senior Maria Mineo Soldavini, apicoltrice.

Alle lezioni in classe, si sono poi affiancate le esperienze pratiche in campo, che hanno portato gli allievi delle tre scuole a visitare l’azienda di Luca Ricci a Induno Olona.

Non si ferma nemmeno con l’estate, invece, l’esperienza degli allievi della scuola “IV Novembre” di San Fermo, che in via Pergine lo scorso 14 maggio hanno piantato cipolle, zucchine, melanzane e altri ortaggi nel campo all’interno di un “orto urbano” autogestito: il terreno si trova su un terreno Comunale oggetto del primo “Patto per i Beni comuni” promossi dalla municipalità di Varese e verrà curato anche durante il periodo estivo dai bambini e dalle loro famiglie.

 “L’interesse e la partecipazione dei giovani allievi delle scuole coinvolte è stata entusiasmante” commenta il presidente di Coldiretti Varese Fernando Fiori. “E’ il segno di una voglia di conoscenza nei confronti di quanto è agricoltura che è nostro compito soddisfare, attraverso i percorsi didattici che coinvolgono direttamente le nostre aziende agricole: un plauso particolare va alle donne imprenditrici di Coldiretti, che si sono impegnate nei progetti didattici lungo tutto il corso dell’anno. Voglio altresì ricordare il bel lavoro di ricerca svolto dagli studenti della scuola primaria di Porto Ceresio, che ha prodotto i bei cartelloni che sono stati esposti domenica scorsa in occasione del debutto del nuovo AgriMercato mensile nella cittadina lacustre”.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi