17 Aprile 2019
Consumi – La Coldiretti al Perdono di Melegnano con i tesori a km zero

Dal miele alla “raspadura”, dalle lumache all’agribirra, ma anche olio e fiori. Per la prima volta, in occasione della Fiera del Perdono di Melegnano, la Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza organizza il mercato agricolo di Campagna Amica nel fossato del castello. Giovedì 18 aprile, dalle ore 8 alle 19  una ventina di produttori agricoli porteranno nel mercato contadino le eccellenze a km zero.

“Dopo il successo dell’anno scorso – spiega Alessandro Rota, Presidente della Coldiretti interprovinciale – abbiamo dato subito la nostra disponibilità al comune a replicare la presenza del farmers’ market al Perdono. Abbiamo anche raccolto con entusiasmo la sfida di una nuova collocazione, nel fossato del castello, dove contribuiremo a restituire alla fiera melegnanese la sua storica vocazione agricola, che risale a quando secoli fa qui si faceva il mercato del bestiame”.

I consumatori troveranno per tutta la giornata prodotti a filiera corta: formaggi, salumi, frutta, verdura, riso, farine, prodotti da forno e agribirra. Accanto agli stand della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza ci saranno alcuni trattori storici per raccontare la tradizione del lavoro nei campi. Verranno organizzati, inoltre, diversi laboratori dedicati ai più piccoli che si terranno dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17, grazie alla collaborazione delle fattorie didattiche e dei produttori: da quelli sulla preparazione del pane e del formaggio a uno su api e miele, fino a quello che permetterà ai bambini di conoscere da vicino il mondo delle lumache.

Durante la Fiera del Perdono continuerà la raccolta firme per la petizione “Eat original! Unmask your food” (Mangia originale, smaschera il tuo cibo), promossa da Coldiretti e Fondazione Campagna Amica per chiedere alla Commissione europea di agire sul fronte della trasparenza e dell’informazione al consumatore sulla provenienza di quello che mangia.