28 Febbraio 2020
Mercati agricoli aperti per offrire ai bresciani il meglio delle nostre campagne

“Niente panico. È importante rispettare le norme e i comportamenti di precauzione necessari in questo momento, ma non possiamo permettere che una paura sproporzionata paralizzi Brescia, traino dell’economia regionale, mettendo a rischio anche il lavoro nelle campagne e le nostre produzioni agroalimentari”. È l’appello lanciato da Massimo Albano, Direttore di Coldiretti Brescia in merito all’emergenza Coronavirus.

“Gli agricoltori – continua il direttore Albano – sono impegnati a fare la loro parte: nel rispetto delle ordinanze regionali e comunali, continuano il lavoro nelle aziende, stanno garantendo l’apertura degli agriturismi e la vendita diretta dei loro prodotti, in azienda e nei mercati di Campagna Amica. Alcuni si stanno anche attrezzando per le consegne a domicilio, ma è indubbio che la situazione richiede grande senso di responsabilità e attenzione per non mettere in ginocchio l’economia dei nostri territori”.

Campagna Amica: produttori sempre al lavoro

I mercati alimentari di Campagna Amica sono regolarmente aperti nella giornata di sabato sono attivi i mercati di via San Zeno a Brescia, Lonato del Garda, nella piazza del Comune, e Sale Marasino, sul lungo lago; mentre durante la settimana si confermano gli appuntamenti come da consuetudine:

  • lunedì a Mompiano;
  • martedì a Passirano ed Erbusco;
  • mercoledì a Rovato;
  • giovedì a Pilzone e Gussago;
  • venerdì a Palazzolo.

Ricordiamo l’appuntamento mensile di domenica 8 marzo con il mercato di Iseo, mentre la prossima data di Brescia, nella centralissima piazza Vittoria, è prevista per domenica 15 marzo. “Serve buon senso da parte di tutti – precisa Elvira Lazzari, referente di Agrimercato Brescia –, oltre a tutelare la salute, lo sforzo deve essere quello di salvaguardare le attività quotidiane, a cominciare da quelle agricole. La qualità dei prodotti resta intatta e sicura, è fondamentale superare questi momenti di paura e continuare a dare sostegno alle attività economiche della nostra provincia”.

“Voglio ringraziare le istituzioni – conclude il direttore –, in particolare quelle con cui Coldiretti collabora quotidianamente: il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, l’assessorato regionale all’Agricoltura, le Prefetture e le ATS sul territorio. Grazie al reciproco confronto e al lavoro dei tecnici di Coldiretti sul territorio, stiamo cercando di garantire alle aziende tutti i servizi sulle criticità che ci troviamo purtroppo ad affrontare in queste ore. È ancora prematuro quantificare i danni nelle campagne, ma le ripercussioni dell’emergenza Coronavirus rischiano di offuscare la reputazione del nostro agroalimentare e di mettere in dubbio la qualità delle produzioni locali, che invece sono sicure e controllate”.

Pasqua, menù a casa con i cuochi contadini

Prenota il tuo menù di Pasqua dagli agriturismi Coldiretti e aspettalo a casa

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi