7 Maggio 2021
Fuori classe con Coldiretti: il progetto scuola riparte e si rinnova

Progetto scuola 2020/2021: quinta edizione in modalità online con contributi video e il Campionato scolastico dell’agricoltura.

In un anno particolare come quello della pandemia, abbiamo comunque voluto dare il nostro contributo formativo anche attraverso la didattica a distanza. I temi legati all’educazione alimentare, all’educazione civica e ai corretti stili di vita rappresentano i pilastri fondanti nella crescita delle nuove generazioni, sulle quali bisogna continuare a lavorare nei prossimi anni. La sfida è far conoscere ai ragazzi l’agricoltura, l’attenzione all’ambiente e la valorizzazione del verde: qui dobbiamo focalizzare le nostre energie, attraverso sinergie con altre realtà importanti del territorio.

Queste le parole del Presidente di Coldiretti Brescia e Coldiretti nazionale Ettore Prandini in occasione dell’avvio della quinta edizione del progetto scuola, organizzato sempre in collaborazione con l’Ufficio Territoriale Scolastico di Brescia.

Come sarà il quinto progetto scuola?

Quest’anno, l’iniziativa si svolgerà secondo una modalità completamente rivista, senza presenza in classe ma con contributi video e incontri “live a distanza” tra le classi. "Una collaborazione virtuosa – precisa Federica Di Cosimo, Referente per l'Area Sostegno all'Autonomia Scolastica dell’Ufficio Territoriale Scolastico di Brescia -, avviata attraverso una riprogrammazione adeguata delle attività, che vede il racconto dell’agroalimentare come elemento necessario per conoscere e capire il territorio bresciano attraverso esperienze di innovazione tecnologica ed economia circolare".

Per l’anno scolastico 2020/2021, inoltre, il progetto Coldiretti raddoppia, rivolgendosi alla scuola primaria e, per la prima volta, anche la scuola secondaria di primo grado. Il tutto, in un format pensato per comunicare ai ragazzi i valori dell’agroalimentare in modo innovativo ma efficace. Nella scuola primaria, lunedi 10 maggio iniziano i “campionati dell’agricoltura”: una vera e propria sfida a distanza tra classi, con gironi a eliminazioni dirette e finalissima. Nella scuola secondaria di primo grado, invece, si utilizzeranno contributi video tematici per percorrere insieme la storia dell’agricoltura, dalle origini al presente, con uno sguardo rivolto al futuro attraverso l’innovazione tecnologica.

"E’ importante educare le nuove generazioni alla conoscenza dei prodotti del territorio e del vero Made in Italy – aggiunge il Direttore di Coldiretti Brescia Massimo Albano - non si tratta solo di offrire ai bambini e ai ragazzi gli strumenti per leggere in maniera più completa il mondo che li circonda, ma anche per insegnare loro che alla base di una buona salute e di un’alta qualità di vita c’è un’alimentazione equilibrata e legata al territorio".

Il concorso finale regala... alberi!

Altra novità di questa edizione, il concorso finale dedicato ai vincitori del progetto, ai quali verrà omaggiato un bosco di alberi autoctoni da piantare in uno spazio individuato all’interno del comune di appartenenza della scuola. L’iniziativa è promossa insieme a Regione Lombardia, Assofloro, Rete Clima e Radio Bruno.

"Il progetto scuola non si ferma al territorio bresciano – conclude il Presidente Ettore Prandini - stiamo lavorando a livello nazionale per organizzare una giornata speciale, dedicata a tutte le classi protagoniste di questo percorso formativo, augurandoci che tutto l’impegno dedicato a questi ragazzi dia buoni frutti per il futuro".

GIORNATE PER AGRITURISMI E FATTORIE DIDATTICHE

GIORNATE PER AGRITURISMI E FATTORIE DIDATTICHE

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi