14 Dicembre 2021
Fuoriclasse con Coldiretti, tra educazione alimentare e sostenibilità

Il lancio della nuova edizione del progetto scuola Fuoriclasse con Coldiretti questa mattina a Novagli di Montichiari, dove le classi vincitrici dello scorso anno hanno piantato gli alberi dell’iniziativa “Forestazione Bresciana”.

"Tutto pronto per il progetto Fuoriclasse con Coldiretti 2021/2022, un’edizione da record pronta a coinvolgere oltre quindicimila ragazzi bresciani, di tutti gli ordini scolastici, attraverso i contributi video che raccontano i valori dell’agricoltura, della sana alimentazione, dei corretti stili di vita e del rispetto per l’ambiente. Fondamentale, ancora una volta, il gioco di squadra con associazioni, istituzioni, mondo scolastico e famiglie del territorio, un esempio virtuoso che ci ricondurrà al grande appuntamento nazionale di fine anno". Con queste parole il direttore di Coldiretti Brescia Massimo Albano introduce il progetto scuola di Coldiretti Brescia per l’anno scolastico 2021/2022, presentato questa mattina in un parco comunale a Novagli di Montichiari.

Come sarà Fuoriclasse con Coldiretti 2021/2022

Un’edizione digitale ancora più speciale: dieci video raccontano le filiere agroalimentari bresciane senza dimenticare l’innovazione e la sostenibilità ambientale. Nel mese di febbraio, supportati dalla professionalità di Luca Riva, direttore di Radio Bruno Brescia, inizieranno i “campionati dell’agricoltura” in modalità online, riservati alle classi di quarte della scuola primaria. In primavera – pandemia permettendo – si terrà invece la festa in presenza in una grande piazza della città di Brescia. Claudio Chiarini, presidente di sezione di Montichiari, ha posto attenzione sul tema dell’educazione alimentare e dell’ambiente. "E' importante insegnare ai giovani le basi di una corretta alimentazione fatta di prodotti del territorio - spiega -. Loro rappresentano il nostro futuro e momenti educativi come questi aiutano ad acquisire consapevolezza anche sull’importanza della salvaguardia dell’ambiente”.

Il direttore di Coldiretti Brescia Massimo Albano

Il direttore di Coldiretti Brescia Massimo Albano con la referente del progetto scuola Sara Vecchiati

A presentare il nuovo progetto, insieme al direttore Massimo Albano e allo staff di Coldiretti, la referente scuola dell’ufficio territoriale scolastico di Brescia Federica Di Cosimo. "Le adesioni al progetto Coldiretti quest’anno si sono moltiplicate - commenta -. A testimonianza della validità di un’iniziativa che offre agli studenti una vera esperienza di cittadinanza, da raccontare e da ricordare negli anni. Un’attività che permette loro di partire dalla terra, dai suoi valori e dalle relative opportunità per il futuro. Rafforziamo così il lavoro sinergico attivato a Brescia: un circolo educativo virtuoso che ha fatto parlare di sé anche a livello nazionale, auspicando una sempre maggiore disseminazione culturale e operativa nei territori".

Di educazione alimentare e consapevolezza delle prossime generazioni di consumatori ha parlato anche Fabio Rolfi, assessore all’agricoltura, alimentazione e sistemi verdi di Regione Lombardia, nel messaggio inviato per l’occasione. “Il cibo è cultura e l’educazione alimentare deve necessariamente entrare a scuola – afferma l’assessore -, per fare in modo che i nostri ragazzi abbiano coscienza di ciò che mangiano e diventino consumatori consapevoli. Questo significa alzare la qualità di vita, promuovere abitudini sane e contribuire alla sostenibilità. Il primo modo per difendere l’ambiente è infatti quello di consumare prodotti locali e stagionali, e solo con la corretta informazione nelle scuole possiamo raggiungere questi obiettivi".

Il progetto Forestazione Bresciana

Protagonisti della mattinata, nel parco di via Erculiani a Novagli, i ragazzi della classe 5A, vincitori della scorsa edizione di Fuoriclasse con Coldiretti, che hanno piantato i primi alberi del progetto di forestazione. L’iniziativa rientra nel più ampio progetto "Forestazione Bresciana", che prevede la piantumazione e relativa manutenzione di cento alberi da foresta in spazi comunali, a cura di Rete Clima e in collaborazione con Coldiretti nell'ambito del progetto scuola.

"Grazie a Coldiretti e a tutte le realtà coinvolte in questa iniziativa – commenta il sindaco di Montichiari Marco Togni – insieme abbiamo lavorato per mettere a disposizione questo spazio dedicato alla piantumazione degli alberi, sfidando tutte le difficoltà burocratiche del caso e assicurando poi una corretta attività di manutenzione delle piante. Siamo solo all’inizio di un percorso che vedrà nascere ulteriori progetti verdi a beneficio di tutta la comunità".

A seguire, il rappresentante di Rete Clima Pietro Acrami ha spiegato i dettagli della "Forestazione Bresciana" e supportato concretamente i ragazzi di Novagli nell’attività di piantumazione. "Come ente tecnico che accompagna la decarbonizzazione delle aziende italiane - spiega -, promuoviamo anche la creazione di boschi urbani, fondamentali in quanto forniscono servizi ecosistemici che portano benessere e salute. Oggi si aggiunge un tassello importante al nostro ambizioso progetto di forestazione che tocca tutta la provincia di Brescia, piantando arbusti di diversa specie che andranno ad assorbire anidride carbonica e a dare riparo alla fauna di questo territorio". Un passo importante, che unisce agricoltura e florovivaismo: “il cambiamento climatico è già oggi una grande sfida globale – conclude Riccardo Fappani, vice presidente dell’associazione florovivaisti bresciani -. Gli alberi ci daranno una grossa mano nel combattere questa crisi. Il coinvolgimento dei bambini e delle scuole nel progetto di forestazione bresciana è ancora più importante, perché sensibilizzare le nuove generazioni al tema ambientale porterà benefici a lungo termine. Assofloro è da sempre vicina a queste iniziative verdi e continuerà a farlo nell’interesse della collettività”.

Progetto Clover, il 12 maggio visita guidata pascoli Pian di Spagna

Progetto Clover, il 12 maggio visita guidata: pascoli Riserva Pian di Spagna

FORMAZIONE – CORSO PIANTE OFFICINALI

FORMAZIONE - CORSO PIANTE OFFICINALI

Formazione – corso etichettatura alimenti 2° edizione

FORMAZIONE - CORSO ONLINE ETICHETTATURA ALIMENTI 2° EDIZIONE

Oscar Green 2022, aperte le iscrizioni

OSCAR GREEN 2022, ISCRIZIONI APERTE

Seminari informativi per agricoltori custodi di biodiversità

SEMINARI INFORMATIVI PER AGRICOLTORI CUSTODI DI BIODIVERSITA'

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi