11 Agosto 2010
Como e Lecco – 200 imprese agricole pronte a curare il verde pubblico comasco e lecchese

Dopo la delibera della Regione Lombardia

“Le 200 aziende agricole della Coldiretti di Como-Lecco sono pronte a curare il verde pubblico delle nostre provincie”.
Lo dice il Presidente di Coldiretti Como-Lecco Alberto Pagani commentando la recente approvazione della delibera della Regione Lombardia che consente a Comuni, Provincia e Comunità montane, oltre che alle strutture amministrative intermedie, di affidare direttamente al mondo dell’agricoltura la realizzazione di interventi di manutenzione ambientale del territorio entro i limiti di 50.000 euro e 300.000 euro rispettivamente per le aziende agricole singole o associate.
“Siamo molto soddisfatti per la decisione della Giunta Regionale  - spiega Pagani - che ha fissato, su proposta del settore agricoltura e del settore sistemi verdi, disposizioni per l’affidamento alle aziende agricole lombarde di lavori di sistemazione e manutenzione del territorio e di gestione delle aree silvo-pastorali pubbliche”.
“Questo provvedimento è un nuovo ed importante tassello, che recepisce ulteriormente le linee di azione per la promozione dell’agricoltura indicate dalla legge di orientamento, voluta ed ispirata da Coldiretti quasi 10 anni orsono e che ha consentito alle aziende agricole di diventare oltreché fattori di sviluppo della nostra economia anche elementi riconosciuti e valorizzati di presidio stabile e certo del territorio e dell’ambiente. – sottolinea il direttore di Coldiretti Tino Arosio”.
Quello approvato dalla Giunta regionale è un provvedimento virtuoso, che indica un nuovo modo  di operare tra pubblico e privato e che rilancia nel contempo anche l’azione degli operatori agricoli per la gestione delle aree silvo-pastorali di proprietà o possesso pubblico.
“Da sempre rivendichiamo il riconoscimento di questo ruolo essenziale degli agricoltori – evidenzia Pagani – e questo atto della Regione Lombardia va nella direzione indicata di porre condizioni normative per mantenere la presenza produttiva agricola nelle aree rurali e per mantenere disponibili per questa attività imprenditoriale essenziale quanto più terreno agricolo oggi fattore limitante purtroppo per continuare a produrre quella eccellenza alimentare riconosciuta ai nostri operatori”.
Coldiretti Como-Lecco auspica infine che – così come ha dichiarato l’assessore regionale all’agricoltura De Capitani – la procedura indicata dal nuovo provvedimento sia effettivamente facile, immediata e poco costosa, ma soprattutto che le amministrazioni pubbliche affidino realmente le attività di manutenzione del verde alle imprese agricole locali e non come spesso accade a soggetti che nulla hanno a che fare con l’agricoltura e certamente con il nostro territorio.

Formazione 2020, aggiornamento fattoria didattica

CALENDARIO LEZIONI E MODULO ISCRIZIONE

Fiori e piante a casa tua

FIORI E PIANTE A CASA TUA

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi