5 Luglio 2019
Vacanze 2019: crescono gli agriturismi

Scatta il primo vero grande esodo delle vacanze: il mese di luglio che vedrà in ferie ben 17,6 milioni di italiani, l’86% dei quali ha scelto come meta una località del Belpaese, dimostrando particolare attenzione verso le vacanze in agriturismo. E’ quanto emerge dallo studio Coldiretti/Ixé “La vacanza Made in Italy nel piatto” diffuso la mattina del 5 luglio in occasione dell’apertura del Villaggio Coldiretti a Milano.

Agroalimentare patrimonio del turismo italiano

L’analisi stima una sostanziale stabilità nel numero degli italiani in vacanza durante tutta la stagione estiva, pur con una tendenza a spostare le partenze ad agosto. La spesa media destinata alle vacanze estive è di 779 euro per persona, in aumento del 5% rispetto allo scorso anno. Un terzo degli italiani (33%) – sottolinea la Coldiretti – resterà comunque al di sotto dei 500 euro di spesa, il 42% tra i 500 ed i 1000 euro, il 18% tra i 1000 ed i 2000 euro mentre percentuali più ridotte supereranno questo limite. Oltre la metà degli italiani in viaggio ha scelto di alloggiare in case di proprietà, di parenti e amici o in affitto, ma nella classifica delle preferenze ci sono nell’ordine anche alberghi, bed and breakfast, villaggi turistici e gli agriturismi che nelle 23mila strutture fanno segnare un aumento del 3% rispetto allo scorso anno grazie alla qualificazione e diversificazione dell’offerta, ma anche all’ottimo rapporto tra prezzi/qualità.

“Il nostro futuro è legato alla capacità di tornare a fare l’Italia anche nell’offerta turistica, imboccando la strada di un nuovo modello di sviluppo che tragga nutrimento dai nostri punti di forza, che sono il patrimonio storico e artistico, il paesaggio e il cibo - commenta il presidente di Coldiretti Ettore Prandini durante l’evento inaugurale del villaggio -. Qui in Lombardia, grazie al supporto della giunta Fontana, abbiamo creato le condizioni per fare sì che negli agriturismi si utilizzino quasi esclusivamente prodotti lombardi, perché crediamo nella valorizzazione delle potenzialità agrituristiche di ciascun territorio”.

Perchè fare "agri" vacanze

L’aumento dei viaggi “agrituristici”, alla scoperta delle bellezze e delle tradizioni enogastronomiche italiane, testimonia l’interesse dei consumatori nei confronti del cibo sano e dei sapori del territorio, protagonisti, appunto, del grande Villaggio Coldiretti a Milano. #STOCOICONTADINI è l’unico posto al mondo dove per l’intero week end tutti possono provare l’esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano al 100% e i menu preparati dai cuochi contadini che hanno conservato i sapori antichi del passato e acquistare i prodotti simbolo del made in Italy nell’ampia area mercato che abbraccia il Castello Sforzesco.

Roberta Agosti al Villaggio Coldiretti di Milano

Una delegazione di “eccellenze” territoriali ben rappresentata dal mondo agricolo e agrituristico bresciano, che vanta location molto apprezzate dai turisti italiani e stranieri - tra lago d’Iseo, lago di Garda e località montane -, e prodotti tipici tra i più acquistati al mondo. “Il nostro territorio offre grandi opportunità per gli imprenditori agricoli, generate proprio dal turismo – spiega Roberta Agosti, titolare dell’azienda agricola/agriturismo “Il Colmetto” di Rodengo Saiano (BS), presente al villaggio sia nell’area del mercato sia nella fattoria didattica - Tanti stranieri e italiani scelgono di visitare le zone della Franciacorta e del Sebino perché da noi trovano cibo di qualità e materie prime selezionate, ma soprattutto la vacanza in agriturismo consente loro di riscoprire i valori del mondo agricolo e della filiera produttiva. Il tutto, supportato da interessanti sinergie con altri enti del territorio, per offrire esperienze integrate all’insegna dell’enoturismo”.

Gli altri agriturismi bresciani al Villaggio Coldiretti

Le bontà bresciane, al Villaggio Coldiretti, si trovano anche in tavola, con i due Agrichef impegnati nella preparazione dei piatti della tradizione: Tiziana Porteri titolare dell’agriturismo “Il Roccolo” a Bedizzole e Presidente Terranostra Brescia e Andrea Frasca, giovane imprenditore titolare dell’agriturismo “Valverde” a Botticino. Eccellenze bresciane in scena anche nella fattoria didattica, con Alessandra Morandi dell’azienda agricola Dosso Badino di Monticelli Brusati e Francesca Plebani, titolare di una fattoria didattica a Ome.

Per individuare la migliore struttura agrituristica dove trascorrere le proprie vacanze immersi nel relax e nelle bellezze della campagna italiana e bresciana, Coldiretti consiglia di visitare il sito www.campagnamica.it o di scaricare la nuova App di Campagna Amica.

Il 18/9 visita guidata alla banca dei semi dell'università di Pavia

Varietà tradizionali, il 10/9 convegno finale progetto Resilient

Varietà tradizionali, il 10/9 convegno finale progetto Resilient

Formazione, visite guidate sulla coltivazione di patate di montagna e mais rostrato rosso

Formazione, a settembre visite guidate sulla coltivazione di patate di montagna e mais rostrato rosso in Valchiavenna

Formazione, vendita diretta e visual merchandising per i prodotti agricoli

Formazione, corso gratuito su vendita diretta e visual merchandising per i prodotti agricoli

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Progetto Clover, il 10/6 visita al parco del Ticino

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Corso per Distributori e Produttori Fitosanitari

Seminari informativi per agricoltori custodi di biodiversità

SEMINARI INFORMATIVI PER AGRICOLTORI CUSTODI DI BIODIVERSITA'

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi